Guida: come bloccare le pubblicità nella navigazione sul web con iPhone

di Andrea Guida Commenta

Quando si naviga in Internet, soprattutto se mediante un dispositivo mobile, può risultare davvero snervante dover perdere tempo prezioso (nonché banda) per caricare i banner pubblicitari, ormai presenti – in maniera più o meno invasiva – nella totalità dei siti. Ecco perché, oggi, vogliamo proporvi una semplicissima guida, tramite la quale vedere insieme come bloccare le pubblicità nella navigazione sul web con iPhone.

E’ tutto reversibile ed attuabile in una manciata di secondi, quindi, non vi resta che provare in prima persona e tornare a “surfare” per la grande rete, in maniera più veloce e piacevole che mai.

  1. Se non si è già provveduto, sbloccare iPhone seguendo una delle tante guide disponibili sul web (tra cui la nostra);
  2. Cliccare sull’icona di Cydia, selezionare la funzione di ricerca e scrivere “OpenSSH” (senza le virgolette), finché non compare il pacchetto. Cliccare su quest’ultimo, selezionare la voce “Conferma” per installarlo, e riavviare il dispositivo;
  3. Ad iPhone riavviato, recarsi nelle impostazioni del Wi-Fi e selezionare il server che si desidera utilizzare (senza dimenticare di scrivere l’indirizzo IP). Recarsi quindi nelle preferenze generali ed impostare l’Auto-Lock su “Mai“;
  4. Installare sul proprio computer un client FTP che supporti la connessione sicura SSH attraverso FTP (per Windows c’è l’ottimo e gratuito FileZilla, mentre per Mac OS X vi consigliamo Cyberduck);
  5. Scaricare questo file hosts.php sul computer;
  6. Aprire il proprio client FTP, impostarlo per una connessione SFTP ed inserire l’indirizzo IP del proprio iPhone nel campo “host“. Se non si è provveduto a variarli in precedenza, i dati per l’accesso sono: root come nome utente ed alpine come password. Ritentare la connessione in caso di mancata riuscita, ed accettare eventuali chiavi host proposte;
  7. Navigare nella cartella “/etc” del proprio dispositivo mobile e copiare il file “hosts.php” presente in una cartella sicura del computer (in caso ci fosse la necessità di ripristinarlo);
  8. Copiare il file “hosts.php” modificato (ossia, quello precedentemente scaricato), in modo da sostituire quello originale di iPhone;
  9. Chiudere il client FTP e riavviare il dispositivo mobile.

(via)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>