Google Sync e l’innovazione nella sincronizzazione

di Francesco Russo Commenta

All’inizio del 2009 era Google Sync, una nuova applicazione software lanciata dai ragazzi di Google Labs, che permetteva la sincronizzazione dei propri contatti di Google e degli impegni del calendario, con i mobile device iPhone di Apple, Windows Mobile di Microsoft e Symbian S60 di Nokia. Man mano che si è andati avanti, le richieste degli utenti hanno fatto si che si siano sviluppati degli aggiornamenti su questo software e l’ultima novità riguarda l’introduzione del supporto per gMail e di conseguenza la ricezione dei messaggi di posta elettronica in modalità Push.

Tra gli aspetti positivi del servizio, si annovera la possibilità di scegliere singolarmente quello che dobbiamo sincronizzare. La scelta è tra Contatti, Calendario, gMail (posta elettronica) oppure tutte e tre le funzionalità.

A livello tecnico, Google Sync, utilizza per lavorare il protocollo Microsoft® Exchange ActiveSync® per effettuare la sincronizzazione. Ma vediamo in dettaglio come possiamo attivare il servizio. In primis, andiamo a collegarci al sito m.google.com/sync dal PC e per scaricare il software, selezionare dall’elenco il proprio modello di telefono cellulare e seguire tutte le istruzioni del wizard. I test che abbiamo effettuato in redazione sono stati su Nokia e su Apple e l’installazione è stata semplice e non ha dato problemi. Abbiamo effettuato la sincronizzazione prima dei contatti, poi quella del calendario e poi quella posta elettronica. L’operazione è andata a buon termine e soprattutto è stata molto semplice, quindi…un bel 10 a Google per questa integrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>