Arriva il grande fratello del Regno Unito?

di Redazione Commenta

Spread the love

Dai tremendi accadimenti dell’undici settembre 2001, l’approccio alla sicurezza e la lotta dei paesi occidentali contro il terrorismo si sono fatte parecchio sentire anche dai cittadini di quelle stesse nazioni. Basti pensare ai controlli molto più approfonditi che si fanno negli aeroporti o all’aumento delle intercettazioni telefoniche.

Bene, è proprio in quest’ultimo campo che andrà presto ad operare il governo del Regno Unito, in procinto di mettere su una sorta di grande fratello in grado di intercettare e conservare in un enorme database tutte le telefonate, le corrispondenze tramite posta elettronica e dati sui comportamenti avuti sul web da parte dei cittadini.


Il database ricco di materiale “scottante” verrà messo a disposizione delle forze dell’ordine e dei servizi segreti del Regno Unito, qualora questi ultimi ne avessero bisogno per portare a termine delle indagini legate al mondo del terrorismo internazionale.

Quasi inutile dire che si è scatenata una grossa polemica riguardante la privacy ma, proprio in questo senso c’è una piccola nota positiva per i cittadini che si sentono spiati: i dati registrati dovranno essere cancellati entro dodici mesi.

Via | Textually

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>