USA, Android conquista più della metà dei nuovi utenti

di Michele Costanzo Commenta


Continua il rafforzamento di Android nel mercato statunitense degli smartphone. Secondo i dati resi noti da Nielsen ed aggiornati al mese di agosto, il sistema operativo sviluppato da Google detiene ormai il 43% del mercato con una crescita di tre punti percentuali rispetto al mese precedente. Mantiene la seconda piazza Apple che con l’iPhone controlla il 28% del mercato. La casa di Cupertino conferma gli stessi valori registrati a luglio ma potrebbe presto riprende a crescere con la presentazione dell’iPhone 5.

Terza per quote di mercato è Research in Motion che con la gamma BlackBerry detiene il 18% del mercato. Anche per RIM si configura una fase di attesa che ha visto un leggero calo di un punto percentuale nel market share rispetto a luglio. Il resto dei contendenti, incluso Windows Phone, non raggiungono valori a due cifre e si divino complessivamente l’11% del mercato.

Per certi versi ancora più interessanti sono i dati relativi alle vendite degli ultimi tre mesi (da giugno ad agosto 2011). Queste cifre sono indicative degli spostamenti del mercato e costituiscono quindi una proiezione sulle evoluzioni future. Anche in questo caso Android si conferma in forte ascesa avendo conquisto il 56% dei nuovi acquirenti con un guadagno di 7 punti percentuali rispetto al 49% dei tre mesi precedenti. Anche nell’analisi trimestrale Apple conferma la solidità del proprio mercato con una quota che resta fissa al 28%.

Più in difficoltà appare invece RIM che secondo i dati di Nielsen nel trimestre avrebbe conquistato solo il 9% dei nuovi acquirenti con una quota che sarebbe quindi dimezzata rispetto al dato storico. E non sono buone le prospettive neppure per sistemi operativi minori la cui quota di mercato nel trimestre si sarebbe contratta al 6%.

I dati di Nielsen sembrano prospettare nel complesso una forte polarizzazione del mercato attorno ad Android con la sola Apple in grado di mantenere le posizioni conquistate. Molto però potrebbe cambiare con il lancio dell’iPhone di quinta generazione e con l’annunciato piano di rilancio di RIM. Anche da Windows Phone 7.5 “Mango” sono attesi segnali importati nelle prossime settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>