Windows Phone 7 Series solo su 3 tipi di smartphone?

di Redazione Commenta

Spread the love

Qualora ve lo stiate chiedendo, sì, Windows Phone 7 Series (o Windows Mobile 7, come più preferite) è ancora al centro dell’attenzione dei media internazionali e non ha ancora smesso di far parlare di sé. Stiamo giustappunto per riferirvi le ultime indiscrezioni che la grande rete ha partorito in merito al nuovo sistema operativo per dispositivi mobili di Microsoft con – udite udite – la lista dei tipi di smartphone che quest’ultimo dovrebbe supportare. Allora, pronti a scoprire insieme a noi di che si tratta?

Secondo quanto ritenuto da uno sviluppatore australiano interpellato da ZDNet, Steve Ballmer e soci hanno deciso di cambiare strategia rispetto al passato e di “concedere” Windows Phone 7 Series solo a tre precise tipologie di cellulare. Quelle che andiamo ora a vedere nel dettaglio.

  • Tipo 1 – i grandi touch-screen: si tratta di dispositivi touch di fascia medio-alta equipaggiati con una CPU di almeno 1 GHz e un processore dedicato alla grafica. Il primo esemplare di questo genere dovrebbe debuttare sul mercato entro le prossime festività natalizie.
  • Tipo 2 – dispositivi touch con tastierino fisico: non ci sono dettagli precisi su questa categoria di smartphone. Dovrebbe trattarsi di telefonini con caratteristiche simili a quelle descritte per il “tipo 1”, ma aventi anche un tastierino fisico.
  • Tipo 3 – candybar: dovrebbe trattarsi di smartphone candybar di non primissima fascia i cui requisiti minimi sono ancora avvolti dall’oscurità. Di questo tipo e di quello precedente non si sa ancora quando potremo vedere esemplari sul mercato.

Che dire? Anche volendo tralasciare il livello di attendibilità di queste indiscrezioni – che è tutto da verificare – sembra ormai chiaro che la svolta in casa Windows Mobile che per molti (troppi) anni abbiamo invocato si stia finalmente per stagliare all’orizzonte.

A questo punto, non ci resta che aspettare i primi vagiti di Windows Phone 7 Series su qualche dispositivo in commercio per vedere realmente di che pasta è fatto. Nel frattempo, non esitateci a dirci i vostri auspici (o le vostre paure) a riguardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>