Gartner, Android e smartpnone caratterizzano il Q2

di Michele Costanzo Commenta

Il secondo trimestre del 2011 per il settore mobile va in archivio confermando le due maggiori tendenze dell’ultimo anno. Da un lato si registra lo spostamento degli interessi dei consumatori verso gli smartphone a danno dei cellulari tradizionali. Dall’altro continua il rafforzamento del sistema operativo Android che doppia per diffusione il sistema Symbian di Nokia. Il quadro è tracciato dall’ultimo report di Gartner che nell’ultimo trimestre ha registrato vendite complessive del “mobile” per 428,7 milioni di unità tra cellulari e smartphone, con una crescita su base annua del 16,5%.

Complessivamente è ancora Nokia a detenere la leadership del settore con vendite che hanno raggiunto quota 97,9 milioni di unità per una quota del 22,8%. Il colosso finlandese registra però numeri in calo rispetto al secondo semestre del 2010 quando le vendite erano sopra quota 111 milioni e il market share oltre il 30%. La seconda piazza nella graduatoria delle vendite va a Samsung che ha collocato 69,8 milioni di dispositivi pari ad una quota di mercato del 16,3%. Il costruttore asiatico ha registrato una crescita in termini di volumi assoluti ma anche una leggera contrazione in termini percentuali.

Nella classifica assoluta alle spalle di Nokia e Samsung si posizionano LG con 24,4 milioni di unità vendute pari al 5,7% di market share, Apple (19,6 milioni per il 4,6% di quota di mercato), ZTE (13,0 milioni per il 3,0% di quota di mercato), Research In Motion (12,6 milioni per il 3,0% di quota di mercato), HTC (11,0 milioni per il 2,6% di quota di mercato) e Motorola (10,2 milioni per il 2,4% di quota di mercato).

Lo scenario cambia radicalmente se si sposta l’analisi sul solo segmento degli smartphone. Questa categoria di prodotto ha registrando vendite per 107,7 milioni di unità con una crescita del 74% sullo stesso periodo del 2010. In concreto un dispositivo su quattro venduto nell’ultimo semestre appartiene alla categoria degli smartphone. A questo dato ha contribuito l’arrivo sul mercato di modelli dal costo più accessibile ma anche l’effetto traino dei prodotti di maggiore successo mediatico.

A livello software il segmento degli smartphone è ormai stabilmente dominato dal sistema Android che ha raggiunto una diffusione del 43,4% quasi triplicata rispetto al 17,2 del Q2 2010. Android vanta una penetrazione sul mercato praticamente doppia rispetto a Symbian, il sistema operativo di Nokia che detiene ora il 22,1% di market share, un valore questo quasi dimezzato rispetto al 40,9% di un anno fa. Seguono Apple iOS (18,2%) e RIM (11,7%).

[via | Focustaiwan.tw]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>