LG GW550… o Nokia E71?

di Andrea Guida Commenta

Risulteremo petulanti, ma ne siamo certi: tra un po’ sarà più facile trovare un ago in un pagliaio che un dispositivo mobile caratterizzato da un design originale. Dopo l’LG Arena KM900 (clone spudorato di iPhone) e l’LG AX840 (molto simile all’HTC Dream) la celebre azienda coreana è infatti ricaduta nell’errore di prendere troppo spunto da cellulari di successo per dar vita a nuovi telefonini. Il “caso” di oggi  si chiama LG GW550 e, come potete ben vedere dalla foto qui sopra, richiama fortemente l’E71 di Nokia.

Va da sé che il look del dispositivo sia quello monoblocco con tastierino QWERTY completo che tutti noi ben conosciamo (con dimensioni di 116 x 61.5 x 12 mm). Sia chiaro, è molto ben fatto ed elegante, ma l’effetto “già visto” non ci permette di parlarne troppo bene.

Ad ogni modo, passando a quello che realmente conta, al comparto tecnico del cellulare, c’è di che essere contenti. Cominciando dal display QVGA da 2.4 pollici e dalla fotocamera da 3.0 Megapixel che consente di effettuare fotografie di buona qualità (benché non ottima, d’altronde se non ci sono i MP non si possono fare miracoli).

Sul fronte connettività, il telefonino può operare con le reti Quad-band GSM, Tri-band UMTS, (850/1900/2100 MHz), HSDPA (da 7.2Mbps) ed HSUPA (da 2.0Mbps). Insomma, non può essere utilizzato per visualizzare una sequela di film streaming, ma ci si può decisamente accontentare. Il grado di autonomia che le batterie (1,300 mAh) riescono ad assicurare al terminale, invece, non è stato ancora rivelato ufficialmente.

Passando alla data di debutto sul mercato del nuovo LG GW550, tutte le informazioni sembrano essere ancora top-secret. Stesso discorso, purtroppo, vale per i prezzi di vendita al pubblico, che comunque crediamo – anzi, speriamo – non sarà di quelli per cui gridare allo scandalo.

Allora, a voi che ve ne pare di questa nuova creatura coreana?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>