Non esiste alcun file e video WhatsApp “Argentina lo sta facendo” che hackera gli smartphone

di Gio Tuzzi Commenta

Spread the love

Non esiste un video intitolato “Argentina lo sta facendo” che, con la scusa di contenere una spiegazione su come affrontare la pandemia di coronavirus, introduce un file sui cellulari che prende il controllo del dispositivo, come suggerito un messaggio diffuso da WhatsApp. Secondo alcune segnalazioni raccolte in queste ore, infatti, pare che la catena giunta in Italia ad aprile sia nuovamente in circolazione anche qui in Italia.

Argentina lo sta facendo

Cosa dice il messaggio con “Argentina lo sta facendo”

Il messaggio in questione dice quanto segue: “Caricheranno un video su WhatsApp che mostra come la curva si sta appiattendo in Argentina. Il file si chiama “Argentina lo sta facendo”, non aprirlo o vederlo, controllerò il tuo telefono tra 10 secondi e non può essere fermato”. Assolutamente no. Trasmetti le informazioni a familiari e amici. In precedenza, il 5 aprile, pare che la Guardia Civile sia venuta a conoscenza dello stesso messaggio, che era stato trasmesso in un aspetto diverso (in formato immagine e non testo), e lo aveva anche screditato tramite il suo account Twitter ufficiale.

Siamo, dunque, davanti ad una fake news che, come è stato evidenziato in queste ore anche da una fonte autorevole come Bufale, ritorna di volta in volta assumendo apparizioni ogni volta diverse, ed è proprio che tra febbraio e marzo è circolato tra noi un altro messaggio molto simile che si è propagato approfittando delle vicende del distaccamento della discarica di Zaldibar , come si può leggere sotto:

OJO !!!!! Caricheranno alcune foto del vulcano Zaldibar su WhatsApp. Il file si chiama diossine e furani a Ermua, Eibar e Zaldibar, non aprirli e non vederli, hackera il tuo telefono in 10 secondi e non può essere fermato in alcun modo. Trasmetti le informazioni a familiari e amici. Ora lo hanno detto anche ETB“.

Esistono più versioni dello stesso messaggio con piccole modifiche, in cui il nome del file viene sostanzialmente cambiato e in alcuni casi anche il mezzo di comunicazione in cui si presume abbiano avvertito dei pericoli dell’apertura del suddetto messaggio. Tutto ciò dimostra che file e video WhatsApp “Argentina lo sta facendo” rappresenta al 100% una bufala creata solo per diffondere allarmismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>