Cellulari e onde elettromagnetiche, l’inchiesta delle Iene

di Andrea Guida 2

La trasmissione televisiva le Iene (Italia Uno) si è occupata dell’annoso problema legato alle onde elettromagnetiche emesse dai cellulari con un’inchiesta, davvero molto interessante, firmata da Matteo Viviani.

Viviani ha misurato la quantità di Voltmetro emessa dai telefonini* in determinate circostanze, verificando (e talvolta confutando) le voci che circolano sull’argomento. Ciò che ne è emerso è un quadro non molto tranquillizzante per chi passa molto tempo col cellulare attaccato all’orecchio, insieme ad un vademecum con regole che tutti noi possiamo seguire per vivere in maniera più salutare il nostro rapporto con lo smartphone.

Ricapitolando in maniera molto veloce quanto sottolineato dal servizio delle Iene, bisogna evitare di tenere il telefonino vicino all’orecchio per parecchio tempo. Questo vale soprattutto prima che parta la chiamata (quello è il frangente in cui si registra il maggior numero di V/m) e quando si è su un mezzo in movimento. Difatti, per agganciare la rete mentre ci si trova in macchina o in treno, il cellulare emette un maggior numero di onde elettromagnetiche rispetto a quando si è fermi.

Quanto al modo in cui bisogna portare il cellulare con sé, gli esperti consigliano di tenere i telefoni lontani dai punti delicati del corpo: testa, cuore e genitali. Ciò significa che bisogna evitare di portare il telefonino nel taschino della camicia e nelle tasche laterali dei jeans. Meglio portarlo in borsa (per le ragazze), nella tasca di una giacca o nella tasca posteriore dei pantaloni (dove i glutei evitano l’emissione di onde elettromagnetiche verso i genitali).

Anche quando si naviga via Wi-Fi e non si effettuano chiamate gli smartphone emettono delle onde elettromagnetiche, ma in misura decisamente inferiore rispetto alla rete telefonica. Non c’è invece pericolo per i router wireless di casa, che dovendo coprire un’area più ristretta, emettono pochi Voltmetro anche qualora ci si trovasse nella loro immediata vicinanza.

I consigli per evitare problemi alla salute causati dalle onde elettromagnetiche dei cellulari (che purtroppo sono reali e possono avere risvolti gravissimi) sono: 1) Usare auricolari Bluetooth anziché portare il telefono all’orecchio. 2) Non tenere il telefono vicino a testa, cuore o genitali. 3) Evitare di usare il telefonino in auto o sul treno. 4) Non dormire con il cellulare sul cuscino. 5) Usare telefoni di ultima generazione anziché vecchi cellulari, che emettono più onde elettromagnetiche.

Potete vedere l’interessante servizio di Matteo Viviani per le Iene sul sito Internet Video Mediaset. Ve lo consigliamo vivamente.

*La quantità di onde elettromagnetiche emesse dai telefonini varia da telefono a telefono e da operatore a operatore.

Commenti (2)

  1. consigliatissimo inoltre utilizzare strumenti idonei per le rilevazioni anzichè scope di maga magò e merlino….mah!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>