Google Latitude si aggiorna con Leaderboards vs Foursquare

di Francesco Russo 1

Molti parlano di sfida aperta con Foursquare. In realtà, si dovrebbe parlare di novità nel mondo della geolocalizzazione grazie al colosso di Mountain View. Infatti, Google ha introdotto le Latitude Leaderboards, un insieme di classifiche basate sul sistema dei check-in che permettono agli utenti di determinare la posizione nella quale si trovano nel momento che utilizzano il social game. Latitude non nasce oggi, ma nel 2011.

Da quel momento all’applicazione non è stata data molta attenzione, ma  ad oggi Google vuole aumentare la sua presenza nel mondo del social mobile tramite dispositivo di geolocalizzazione. Per i propri check-in si può usare Latitude insieme a Google Maps. Dopo ogni registrazione ai luoghi, gli utenti possono guadagnare punti. Questi permetteranno all’utente di salire nella classifica personale e di visualizzare il punteggio dei propri contatti in Google+. Inoltre, si potrà consultare anche una Leaderboards di tutti gli utenti del mondo, per chi fosse davvero curioso. Il primo in classifica ottiene una corona d’oro virtuale. Proprio come in Foursquare, una volta effettuato il check-in si possono aggiungere fotografie, commenti, ottenere informazioni sui luoghi vicini per poterli raggiungere essendo guidati come da un navigatore.

Allora Latitude si amplia grazie alle Leaderboards, anche se le critiche al colosso di Mountain View sono molto forti. Ma qualche differenza con Foursquare c’è. Per Google Latitude ci sono differenti livelli di conoscenza di un luogo. Praticamente, l’utente dopo aver effettuato un check-in in un posto, a seconda di quanti ne farà successivamente, potrà diventare visitatore, regolare, VIP oppure guru. Più visite si compiono in un luogo, maggiore sarà il grado di conoscenza riconosciuto all’utente per lo stesso. Per poter usufruire di Google Latitude è necessario avere uno smartphone con sistema Android sul quale sia installata l’ultimo aggiornamento di Google Maps. Per coloro i quali pensano che si tratti di un escamotage di Google per copiare Foursquare bisognerà attendere qualche altra settimana. Infatti, si è annunciato che ci saranno altre funzionalità e offerte mirate.

Foto Credits | Johan Larsson su Flickr

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>