FlyCroTug, un minuscolo drone simile ad una vespa che solleva 40 volte il proprio peso

di Gio Tuzzi Commenta

FlyCroTug
FlyCroTug

Provate a pensare ad un piccolo robot che riesce a sollevare un peso incredibile: ebbene, i droni ormai si stanno facendo largo nel nostro mondo. L’ispirazione questa volta arriva dalle vespe. Un gruppo di ricercatori, infatti, ha messo a punto dei piccolissimi droni che hanno un peso intorno ai 100 grammi, che hanno una caratteristica davvero speciale. Ovvero, sono in grado di sollevare bottigliette d’acqua, ma possono arrivare persino ad aprire delle porte.

Il drone in questione è stato ribattezzato FlyCroTug ed è frutto del grande lavoro che è stato portato a termine da parte del gruppo di ricercatori della School of Engineering della Stanford University e dell’Ècole Polytechnique Fédérale di Losanna. La ricerca in questione ha trovato poi spazio sul magazine di natura scientifica Science Robotics.

Questo progetto ha portato alla realizzazione di un minuscolo drone che pesa solamente 100 grammi e riesce a sollevare addirittura 40 volte il proprio peso. Proprio per questo motivo potrà essere utilizzato, e tornerà sicuramente utile, dalla Protezione Civile, nel corso dei tradizionali interventi che si rendono necessari sul territorio. Questa volta si è scelto di puntare su dei droni che avessero delle dimensioni particolarmente ristrette, ma che potessero contare su notevoli capacità. Chi ne beneficerà? La Protezione Civile sarà la prima a testarne in vantaggi, dal momento che potrà sfruttare questi mini droni per andare all’ispezione di vari edifici e strutture fatiscenti o, in ogni caso, potrebbe averne bisogno nel corso di un intervento di salvataggio.

Nel corso degli ultimi anni, il mondo della robotica ha fatto dei passi in avanti davvero da gigante: questo “insetto-robot” che riesce a trasportare oltre 40 volte il suo peso non è certo l’unica cosa in grado di stupire. Infatti, qualche anno fa, un gruppo di ricercatori ha sviluppato un robot, che è stato chiamato Cepheus e si può considerare, senza problemi, come il miglior giocatore di poker sul pianeta. Pensate di giocare su una piattaforma di casinò online, come Casinoeslot, e trovarvi di fronte ad un robot quasi imbattibile. Perché? Semplice, ha a disposizione un numero sufficiente di mai per evitare in qualsiasi caso la sconfitta, indipendentemente da quello che sarà il prossimo avversario oppure dalla tipologia di carte che la dea bendata gli riserva. Il robot in questione può perdere ovviamente quando riceve una mano molto debole, ma state tranquilli che si rifarà in men che non si dica. Come? Semplice, riuscirà a minimizzare le perdite seguendo la miglior logica matematica possibile e si prenderà i soldi degli altri giocatori. Con grande serenità, ma in modo inesorabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>