Skype, dal P2P verso il Cloud

di Michele Costanzo Commenta


Dopo l’acquisizione da parte di Microsoft, Skype ha registrato una nuova fase di rilancio che ha visto tra l’altro l’integrazione della piattaforma con l’ecosistema tecnologico dell’azienda di Redmond (da Windows Phone ad Outlook.com fino all’imminente Windows 8.1). Nello stesso periodo sono state introdotte molte novità tecniche a cominciare dai nuovi Videomessaggi.

Skype nasce con il P2P e guarda al Cloud

I nuovi assetti e le nuove sfide di Skype sono state riassunte da Mark Gillett in un post pubblicato sul sito ufficiale del progetto. Gillett ha ricordato come Skype sia nato inizialmente attorno ad una tecnologia P2P; un sistema che mettendo in condivisione le risorse di milioni di utenti ha permesso al VoIP di crescere e restare gratuito in gran parte dei servizi offerti.

Con la diffusione dei dispositivi mobile tuttavia questo modello è meno efficiente perché questo genere di prodotti presentano mediamente una autonomia più limitata e una potenza inferiore ad un computer desktop. Per queste ragioni la piattaforma Skype farà sempre più affidamento sul cloud per fornire una parte dei propri servizi. Secondo Gillett si tratta del più grande cambiamento architetturale compiuto da Skype negli ultimi 10 anni.

Presto nuove funzioni di sincronizzazione

Grazie all’integrazione con il cloud la piattaforma Skype è riuscita ad introdurre molte nuove funzioni a cominciare dai già citati video-messaggi, alla ricezione dei messaggi offline fino all’inclusione nell’interfaccia di Outlook.com che permette l’uso del VoIP senza uscire dal browser.

Sempre grazie al cloud sui dispositivi mobile Skype può utilizzare la modalità “sleep” che attiva le funzioni di comunicazione solo quando sono necessarie con grandi vantaggi in termini di autonomia del tablet o dello smartphone.

Guardando all’uso di Skype su molteplici dispositivi, il team degli sviluppatori sta inoltre sviluppando un nuovo sistema di sincronizzazione. Grazie a questa tecnologia i messaggi di chat verranno sincronizzati in maniera rapida ed affidabile su tutti i dispositivi dell’utente che accedono a Skype. La nuova modalità di sincronizzazione verrà introdotta gradualmente su tutti i client Skype nel corso dei prossimi mesi.

[Photo Credits | Skype.com]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>