Il Samsung Galaxy S5 potrebbe avere un corpo rugged

di Martina Oliva Commenta

Sono oramai diverse settimane a questa parte che in rete si parla a più riprese del presunto via di Samsung alla progettazione del Galaxy S5, il successore dell’apprezzatissimo Galaxy S4.

Giorni fa, ad esempio, correva voce che il nuovo terminale di punta della sudcoreana potesse andarsi a caratterizzare per la presenza di una scocca in metallo distaccandosi quindi da tutto quanto offerto sino a questo momento dalla stessa azienda.

Il report condiviso online nel corso delle ultime ore dal portale sudcoreano ET News rivela invece che il nuovo top di gamma di Samsung sarà caratterizzato da un corpo rugged e dunque resistente all’acqua e alla polvere.

Si legge infatti che Samsung aggiungerà di default tale peculiare caratteristica sino ad ora introdotta soltanto in alcune specifiche varianti dei suoi smartphone come, ad esempio, il Galaxy S4 Active.

La motivazione alla base di tale scelta è, a quanto pare, soltanto una: la variante Active del Galaxy S4 si è dimostrata nel giro di breve tempo molto più popolare di quanto la stessa Samsung avesse stimato senza contare poi i numerosi vantaggi per i consumatori derivanti da tale scelta.

L’introduzione di una struttura di tipo rugged dovrebbe anche aiutare la gamma Galaxy a diventare ancor più “premium” dando ulteriore filo da torcere alla sempre agguerrita concorrenza.

Pare inoltre che Samsung stia sperimentando nuovi materiali allo scopo di fornire ai propri clienti degli smartphone migliori dal punto di vista della qualità costruttiva ed il rumors inerente la produzione di una scocca in metallo ne è sicuramente la prova.

Unitamente al Galaxy S5 sembra anche che Samsung sia intenzionata a rendere rugged l’intera gamma Galaxy, un passaggio questo che richiederebbe un importante cambiamento nella filosofia di progettazione dell’azienda ma che così come dimostrato da Sony già da qualche tempo è perfettamente fattibile.

Al momento non risultano disponibili ulteriori info ma di certo sarà possibile saperne di più nei prossimi giorni.

[Photo Credits | Android Authority]

Vua | Android Authority

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>